Chiudi
Cerca nel sito:

Come riciclare le vecchie pentole in maniera creativa

Riciclare le vecchie pentole di questa cucina aiuta l'ambiente e ci regala arredi suggestivi
Condividi l'articolo

Tanto chi ami cucinare, quanto chi lo faccia soltanto quando non ha modo di mangiare fuori, sa bene come le pentole siano uno degli oggetti più soggetti a usura nelle nostre case. Per tal motivo, le sostituiamo molto spesso. Dopo qualche anno di utilizzo, è impensabile non cambiarle, poiché perdono le loro qualità isolanti e di cottura ottimale. Giunto quel momento, che possiamo fare? È possibile riciclare le vecchie pentole?

La risposta è sì. E non solo. Lo si può fare regalandosi grandi soddisfazioni. Una pentola può infatti diventare un accessorio utile, o quantomeno decorativo. Quali sono i migliori utilizzi per una padella a fine vita? Ne abbiamo raccolti alcuni per ispirare chiunque si trovi con una vecchia pirofila che non usa più e non voglia incrementare ulteriormente le già ampie scorte di rifiuti metallici in attesa di venire trattate negli impianti di riciclo.

Può interessarti anche: “Idee per il riciclo creativo con i flaconi del detersivo: dalla plastica agli oggetti di design

5 modi per riciclare le vecchie pentole

Le pentole, i paioli, le padelle e le pirofile che usiamo per cucinare non sono certo eterne. Spesso vanno sostituite, specialmente se si ama armeggiare ai fornelli. Ad ogni modo, anche al termine del loro ciclo vitale come strumenti necessari alla nostra alimentazione, possono continuare ad accompagnarci. Di seguito, abbiamo raccolto una serie di suggerimenti per possibili usi alternativi. Probabilmente, a numerosi di questi molti non avevano neppure mai pensato.

Un robusto sgabello

La base per realizzare un robusto sgabello a partire da una pentola è uno di quei paioli molto alti, che si usavano una volta. Oggi sono meno utilizzati, poiché la tecnologia ci permette di cuocere in maniera più veloce, ottimizzando tempi e consumi, e le famiglie sono tendenzialmente meno numerose. Ciononostante, in molte case sono ancora presenti.

Per ottenere una seduta basta capovolgere la pentola e saldare dei piedini metallici. Per rendere lo sgabello più confortevole, possiamo aggiungere un morbido cuscino o rivestire il metallo esattamente come se si trattasse di una poltroncina.

Un pratico portaoggetti

A partire da una padella non molto alta si può giungere a realizzare un comodo portaoggetti. Così facendo, otterremo una resistente scatola metallica per riporre tutto quello che altrimenti resterebbe in giro: libri, caricatori di computer e smartphone, attrezzatura per il cucito, trucchi, profumi e saponi… Di fatto ogni oggetto medio-piccolo può trovare spazio al suo interno.

Se la pentola non è rovinata o è già dipinta, la si può tenere così com’è, con il rivestimento a vista. Altrimenti è possibile pitturarla. In tal caso occorrerà procurarsi colori adatti al metallo. Essi sono disponibili nei migliori negozi fai da te. Per essere certi di scegliere quelli più congeniali, chiediamo lumi a un addetto, spiegandogli, o spiegandole, la situazione. Alternativamente, si può ricorrere al decoupage per personalizzare l’esterno.

Una splendida fioriera

Riciclare le vecchie pentole per renderle fioriere come in foto è semplice e appagante
Come riciclare le vecchie pentole in maniera creativa ? Renderle delle fioriere è un ottimo modo per evitare la produzione di rifiuti e arricchire il proprio giardino!

Una delle idee più semplici ed efficaci per riciclare le vecchie pentole, che non a caso è tra le realizzazioni più diffuse, è quella di creare una splendida fioriera. Il processo è semplicissimo, in quanto non occorre veramente fare altro che riempirla di terra e piantare un fiore o una pianta al suo interno. Ecco pronto un addobbo per giardino, o terrazzo, pratico e originale. Sia decorando l’esterno della pentola, secondo le tecniche illustrate qualche riga fa, sia mantenendola così com’è, si otterrà un effetto visivo suggestivo ed emozionante.

Chi dispone di molte specie vegetali può notevolmente impreziosire il proprio angolo verde attraverso questo suggerimento, dando vita a uno spazio godibile e sostenibile. Inoltre, risparmierà in maniera considerevole sull’acquisto di vasi e coprivasi.

Un luminoso lampadario

Altro modo originale e affascinante di donare nuova vita a una pentola è quello di trasformarla in lampadario. Anche in questo caso, non siamo di fronte a nulla di particolarmente complicato. Il processo, piuttosto semplice, richiede di praticare un foro nella parte superiore (il paiolo sarà ribaltato) dunque sulla base, attraverso il quale far passare il filo elettrico. All’interno della pentola, invece, si posizionerà la lampadina con il suo relativo attacco.

Se lo si desidera, è possibile decorare l’esterno con applicazioni varie secondo le tecniche già illustrate. Proprio come evidenziato relativamente alla fioriera, però, anche in questo caso il metallo a vista è già molto suggestivo e non è necessario rifinirlo o decorarlo. Oltretutto, un lampadario realizzato in questa maniera si adatterà perfettamente a un ambiente arredato in tono industrial chic, secondo uno stile che oggi va molto di moda.

Uno specchio chic

Se i suggerimenti precedenti ci hanno illustrato come riciclare le vecchie pentole, ecco ora un’idea per riutilizzare una padella. Procuriamoci uno specchio, di forma e dimensioni compatibili con quelli della pentola che desideriamo riciclare, privo di cornice. Poi incolliamolo sulla superficie interna di quest’ultima con una colla adeguata, che faccia presa su vetro e metallo. A questo punto abbiamo il nostro specchio.

Per appenderlo al muro si può usare il foro nel manico della padella, se ne è dotata, oppure utilizzare due gancetti per fissarlo dove ci occorra.

Come riciclare le vecchie pentole

Qualora le nostre pentole o padelle fossero troppo rovinate per poter essere riutilizzate e non volessimo pitturarne o ricoprirne l’esterno – eventualità che sconsigliamo, perché il riciclo creativo di questi strumenti non solo limita la produzione di rifiuti, ma arricchisce anche ogni casa – facciamo attenzione a riciclarle accuratamente.

L’alluminio si differenzia nel bidone del metallo mentre i manici di legno o plastica vanno separati e conferiti dove di dovere. Non commettiamo errori e rispettiamo le corrette indicazioni di riciclo per pentole e padelle.

Può interessarti anche: “Progetto Food Loop, così si combatte lo spreco alimentare

Condividi l'articolo
Mattia Mezzetti

Ultime Notizie

Quanto è green la spesa pubblica?
SPESA PUBBLICA
Quanto è green la spesa pubblica?

Presentati i dati dell’Osservatorio Appalti Verdi sul monitoraggio della spesa pubblica orientati ai criteri di sostenibilità. Qualche passo in avanti e tante difficoltà, in un...

Cerca nel sito