Chiudi
Cerca nel sito:

Sport ecosostenibile: le 10 attività rispettose dell’ambiente

Un ragazzo che corre
Condividi l'articolo

Milioni di persone in tutto il mondo (per fortuna!) praticano quotidianamente almeno uno sport: si tratta di una scelta personale che ha benefici indubbi sia sul corpo sia sullo spirito, ma è importante che qualunque sia il tipo di attività scelto essa sia rispettosa dell’ambiente e non contribuisca all’inquinamento globale e alla produzione di emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Alcuni sport, piuttosto che altri, sono particolarmente indicati da questo punto di vista e sono fortunatamente più sostenibili di altri: vediamo quali sono, qui una lista completa con tutte le loro caratteristiche, i relativi vantaggi ma anche gli ultimi progetti che sono stati sviluppati per renderli ancora più green!

Indice

1 Ciclismo

2. Yoga

3. Un esempio di calcio “sostenibile”

4. Arrampicata in esterni

5. Il canottaggio

6. Il surf

7. La corsa

8. Nuoto in acque aperte

9. L’escursionismo

10. Le innovazioni nel mondo del tennis

1 Ciclismo

Il ciclismo rappresenta una delle forme più ecologiche di esercizio fisico e trasporto. Sia che si tratti di mountain bike su sentieri naturali o di ciclismo su strada, la bicicletta è a emissioni zero e contribuisce a a limitare l’inquinamento atmosferico.

Per coloro che amano sfide più audaci, la mountain bike è certamente più adatta: questo mezzo offre l’opportunità di esplorare, per esempio, terreni selvaggi tra i boschi. Per chi invece desidera godersi il panorama, magari in compagnia della famiglia e soprattutto in tutta tranquillità, deve sapere che in Italia esistono numerose piste ciclabili adatte a ogni età e livello di forma fisica. Un esempio fra tanti è la Ciclovia del Mincio, un percorso lungo ben 45 km che è senza dubbio l’ideale per una vacanza all’insegna dell’ecosostenibilità. Ma i percorsi perfetti per i ciclisti nel nostro Paese sono ovviamente molti, molti di più: c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

2. Yoga

Alcuni sport sono molto meglio di altri non soltanto da un punto di vista fisico ma anche ambientale: ecco le attività migliori in questo senso.
Una sessione di yoga all’aperto

Lo yoga è un’attività benefica per corpo e mente, e quando praticato all’aperto, offre ulteriori vantaggi. Scegliere parchi o spiagge per le sessioni di yoga riduce l’uso di strutture indoor e permette di connettersi con la natura. Lo yoga pone un particolare focus sulla respirazione, rivelandosi cruciale per favorire l’ossigenazione del sangue e degli organi. Tale sport non solo contribuisce a migliorare le performance mentali nella quotidianità, ma ha anche impatti positivi sulla salute più in generale.

3. Un esempio di calcio “sostenibile”

Vale la pena citare quello che per molti è lo sport con la S maiuscola, il calcio, per parlare di un progetto green davvero lodevole: stiamo parlando dei Forest Green Rovers, vale a dire una squadra di una delle serie minori del calcio inglese che è stata certificata dalle Nazioni Unite come il primo club calcistico al mondo ad essere carbon-neutral (la FIFA l’ha persino definita la “squadra più ecologica del mondo”). Oltre agli sforzi per ridurre le emissioni, il loro progetto più interessante consiste nella costruzione di uno stadio da 5 mila posti completamente realizzato in legno: tale struttura sportiva dovrà essere alimentata interamente da energia solare e gestita senza l’uso di pesticidi o fertilizzanti. L’obiettivo del club inglese è che questa struttura possa essere inaugurata entro il 2025.

4. Arrampicata in esterni

L’arrampicata su roccia naturale è una sfida fisica e mentale che rispetta l’ambiente circostante. Rispetto all’arrampicata indoor che richiede strutture costruite appositamente (che utilizzano energia elettrica e riscaldamento/condizionatori) l’arrampicata all’aperto sfrutta formazioni rocciose naturali ed è praticamente ad impatto zero.

5. Il canottaggio

Il canottaggio su fiumi, laghi o mari è una forma di esercizio fisico che non richiede l’uso di energia elettrica e che consente di apprezzare la tranquillità delle acque. Le imbarcazioni a remi sono alimentate dalla forza umana: ovviamente, il loro impatto sull’ambiente è minimo

6. Il surf

Per surfare sulle onde impetuose non c’è bisogno di salire su motoscafi o moto d’acqua che impattano sul mare con i loro carburanti, bastano poche e semplici bracciate del surfista e una buona tavola solida.

Negli ultimi anni la ricerca di materiali sostenibili è diventata una priorità per i produttori di tavole da surf, e in questo senso vale la pena di citare l’azienda australiana Spooked Kooks, che ha fatto molti passi avanti da questo punto di vista, riuscendo a creare una tavola interamente composta da plastica riciclata.

7. La corsa

Il trail running, la corsa su percorsi naturali e collinari, non solo offre un allenamento stimolante, ma permette anche di entrare in contatto con la natura. Riducendo l’uso di infrastrutture artificiali, questa attività minimizza l’impatto ambientale.

8. Nuoto in acque aperte

Scopriamo insieme la lista della lista degli sport  migliori non soltanto per il nostro fisico ma anche per il nostro pianeta Terra.
Un ragazzo che nuota

Il nuoto in acque aperte, come nei laghi o nei mari, è un’alternativa più sostenibile a quello effettuato in piscine indoor. Questa pratica non richiede energia aggiuntiva per la manutenzione delle strutture e permette ai nuotatori di sperimentare la bellezza degli ambienti naturali.

9. L’escursionismo

L’escursionismo, a piedi o con l’ausilio di racchette da neve in inverno, è un modo ideale per esplorare la natura senza lasciare un’impronta significativa. Attraverso sentieri designati, gli escursionisti possono godere della bellezza naturale preservando l’ecosistema circostante.

10. Le innovazioni nel mondo del tennis

Anche nel mondo del tennis si sta cercando di fare la differenza a livello ambientale: pensiamo per esempio alle palline Triniti, una linea sostenibile prodotta da un noto marchio come Wilson. Queste palline sono progettate per avere una durata quattro volte superiore rispetto a una pallina tradizionale. L‘approccio sostenibile si estende anche all’imballaggio, realizzato con materiali riciclati. Inoltre, il 5% dei profitti generati da ogni pallina che viene venduta al cliente finale viene destinato a programmi legati allo sviluppo sostenibile in diverse parti del mondo.

Condividi l'articolo
Alberto Muraro

Ultime Notizie

Quanto è green la spesa pubblica?
SPESA PUBBLICA
Quanto è green la spesa pubblica?

Presentati i dati dell’Osservatorio Appalti Verdi sul monitoraggio della spesa pubblica orientati ai criteri di sostenibilità. Qualche passo in avanti e tante difficoltà, in un...

Cerca nel sito