Chiudi
Cerca nel sito:

Seconda vita al tetrapak con Newpal

Condividi l'articolo

Con un investimento da 7 milioni di euro, Lucart e CPR System hanno fondato Newpal, società che trasformerà il tetrapak riciclato contribuendo all’obiettivo del 60% di materia riciclata al 2030.

C’è un’altra vita nel pianeta Tetra Pak. I contenitori di bevande e latte, che in molti Comuni si recuperano con la carta, verranno trasformati in pallet di plastica da usare nella movimentazione dell’ortofrutta e di altri prodotti industriali. L’iniziativa è di due aziende attive da una decina d’anni nel settore del riciclo degli scarti. La prima è CPR System, leader in Italia nella produzione, movimentazione, riutilizzo e riciclo degli imballaggi in plastica a sponde abbattibili, utilizzati per lo più nel settore agroalimentare. La seconda è Lucart, leader europeo per i prodotti in carta dedicati all’igiene e conosciuta soprattutto per il brand Tenderly, che già nel 2010 con il progetto Natural ha portato sugli scaffali dei supermercati i derivati dal riciclo dei cartoni per bevande. Prodotti senza processi di sbiancamento, molto impattanti sotto il profilo ecologico.

Obiettivo 60% di materia riciclata al 2030

Dall’incontro di CPR System e Lucart, con un investimento di 7 milioni di euro, è nata Newpal. Lo stabilimento entrerà in attività in provincia di Ferrara nell’estate del 2022 e sarà qui che il granulo plastico realizzato nello stabilimento di Diecimo di Lucart dagli scarti di polietilene e alluminio recuperati dai cartoni per bevande, sarà trasformato in pallet di plastica riciclata. Il prodotto finale sarà utilizzato da CPR System per la movimentazione delle merci nel settore agroalimentare, da Lucart per i suoi prodotti. Un modello di economia circolare chiuso da CPR System, che si occuperà anche del recupero e riutilizzo dei pallet, evitandone lo smaltimento in discarica. “La nascita di Newpal rappresenta un passo importante per innovare il settore dello stampaggio delle plastiche riciclate, nonché una tappa strategica cruciale nel percorso che ci porterà ad utilizzare il 60% di materie prime fibrose riciclate entro il 2030 – sostiene Guido Pasquini, senior sustainability advisor di Lucart – Per aumentare il tasso di riciclo, infatti, è necessario gestire gli scarti plastici trasformandoli in nuove materie prime ricche di valore”. Ecologia, ma anche sostenibilità economica come sottolinea anche Paolo Gerevini, presidente di CPR System: “Il progetto Newpal valorizza al 100% uno scarto di produzione, creando valore condiviso. Realizza un prodotto riutilizzabile nel circuito CPR System che, a fine vita, verrà effettivamente riciclato per la produzione di nuovi pallet creando una gestione virtuosa in termini ambientali, ma anche economici, considerando che si tratta di un pallet in plastica di qualità, a prezzo fortemente competitivo”.

Condividi l'articolo
Redazione

Ultime Notizie

Quanto è green la spesa pubblica?
SPESA PUBBLICA
Quanto è green la spesa pubblica?

Presentati i dati dell’Osservatorio Appalti Verdi sul monitoraggio della spesa pubblica orientati ai criteri di sostenibilità. Qualche passo in avanti e tante difficoltà, in un...

Cerca nel sito