Chiudi
Cerca nel sito:

La rigenerazione urbana di Pietracatella vince ‘Creative living lab’

Condividi l'articolo

La rigenerazione di luoghi periferici e sottoutilizzati, attraverso progetti di sviluppo della creatività e con il coinvolgimento della popolazione la finalità del bando Creative living lab. Che ha premiato un progetto nel piccolo Comune di Pietracatella, in Molise.

Il progetto “La Morgia-Bottega dei talenti”, presentato da una rete di soggetti costituita da Circolo Legambiente Fortore Occhito, dal Comune di Pietracatella (Campobasso), dall’associazione culturale Creuza de ma e dall’associazione Le Muse A.P.S. è tra le 29 proposte selezionate dal Ministero della Cultura fra le oltre 150 candidature arrivate da tutta Italia nell’ambito dell’avviso Creative living lab. L’obiettivo generale è la rigenerazione urbana condivisa di luoghi periferici, per la realizzazione di un progetto innovativo e di qualità in ambito culturale e creativo, orientato al riuso di spazi sottoutilizzati e di zone verdi non curate. Il progetto “La Morgia. Bottega di Talenti” ha risposto a tutti gli obiettivi strategici previsti dal bando:

  • realizzare spazi per svolgere attività che possano contribuire a trasformare la dimensione urbana e sostenere la creatività contemporanea;
  • favorire il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di rigenerazione urbana finalizzati a migliorare la qualità delle dinamiche sociali, culturali ed economiche nei territori di riferimento;
  • sperimentare e diffondere metodologie innovative e inclusive capaci di sviluppare il senso di identità e di appartenenza ai luoghi;
  • implementare la produzione di nuove opere, site-specific, in grado di attivare e valorizzare i luoghi di progetto.

Quali interventi prevede il progetto La Morgia- Bottega dei talenti

Il progetto prevede la realizzazione di quattro micro-interventi di trasformazione, pensati per quattro luoghi pubblici da rigenerare che diventeranno lo spazio ideale in cui sviluppare i talenti e accrescere i valori identitari:

  • Piazzetta Rossa – dove sarà realizzato un Foro teatrale e cinematografico;
  • Osservatorio – che diventerà un Laboratorio sul paesaggio;
  • Neviera – che sarà trasformato con un Laboratorio del divertimento;
  • Area Verde – dove verrà realizzata un’aula verde polifunzionale.

“Un importante contributo – ha commentato Federica D’Amico, presidente del Circolo Legambiente Fortore Occhito – che favorirà il rinnovamento, la riqualificazione urbana e la valorizzazione degli spazi che andranno ad arricchire l’offerta culturale e sociale di Pietracatella”. “Siamo molto soddisfatti di questo risultato – ha aggiunto il sindaco, Antonio Tomassone – che concentra sul territorio tante piccole azioni di riqualificazione urbana, affidandole alla creatività. Un progetto che saprà sicuramente coinvolgere i residenti rendendoli parte attiva di un intervento di valorizzazione del contesto urbano, in continuità con i percorsi di partecipazione promossi dall’amministrazione”. Protagonisti degli interventi di progettazione e rigenerazione condivisa saranno i giovani della “generazione Z” che avranno il compito di riprogettare gli spazi pubblici secondo la pratica del riuso e con un linguaggio green attraverso il supporto di specialisti, tecnici, mediatori culturali, associazioni locali e cittadini, pensandoli e adattandoli alle loro esigenze, ma in armonia con la tradizione del luogo e con i suggerimenti forniti dal resto della comunità.

Condividi l'articolo
Redazione

Ultime Notizie

Quanto è green la spesa pubblica?
SPESA PUBBLICA
Quanto è green la spesa pubblica?

Presentati i dati dell’Osservatorio Appalti Verdi sul monitoraggio della spesa pubblica orientati ai criteri di sostenibilità. Qualche passo in avanti e tante difficoltà, in un...

Cerca nel sito